Guspini.Net: Tarcisio Agus - Dalla ciminiera e dal sottosuolo un grido di speranza

Tarcisio Agus - Dalla ciminiera e dal sottosuolo un grido di speranza

12/01/2009 - "Dalla ciminiera e dal sottosuolo un grido di speranza" il dramma di chi � rimasto senza lavoro nel racconto di un sindaco di frontiera

 

Il libro, autobiografico, racconta in prima persona l�esperienza del primo cittadino del centro minerario di Guspini in uno dei momenti cruciali e pi� critici della storia sociale e economica della Sardegna e, in particolare, del territorio del Medio Campidano negli anni Novanta del secolo appena trascorso: quello della crisi e della chiusura del comparto chimico e tessile nell�area industriale di Villacidro e della definitiva chiusura della millenaria attivit� estrattiva nelle miniere di Montevecchio e di Monteponi.
Il volume si divide in due parti. Nella prima l�autore racconta l�esperienza vissuta il giorno dell�Epifania del 1993 a fianco dei quattro operai che avevano occupato il punto pi� alto della ciminiera dell�Enichem nella zona industriale di Villacidro, issando una tenda che divenne la propria dimora: l�Hotel Ciminiera�. Una giornata lunga e intensa, a contatto con i problemi di chi stava per perdere il proprio posto di lavoro e il dramma di tanti operai e delle loro famiglie che lanciavano un grido di speranza rimasto inascoltato: �Non lasciateci soli�.
Nella seconda parte viene affrontato il tema della lunga, difficile e estenuante vertenza, condotta a cavallo tra la fine degli anni Novanta e gli inizi del Duemila, che ha visto nascere il Parco Geominerario, Storico e Ambientale della Sardegna come risposta alla chiusura delle miniere, per valorizzare la grande risorsa locale costituita dal ricco patrimonio storico, architettonico e culturale dell�industria metallifera.
I pensieri e i flash del sindaco si ritrovano, infine, nuovamente a Villacidro, nella zona industriale, concentrati sulla vertenza della Nuova Scaini e sulla speranza, sempre pi� labile, di un improbabile reinserimento lavorativo di decine e decine di padri di famiglia espulsi dal processo produttivo.

Tarcisio Agus (Guspini, 1950), insegnante, ex sindaco, � presidente della Fondazione �Guspini per la Vita� onlus, un ente che gestisce una struttura sanitaria e socio-sanitaria pubblica, operante nel campo della riabilitazione globale ad alta intensit�, tra le pi� importanti e tecnologicamente avanzate d�Europa. Fondatore e presidente (1984-1993) del �Gruppo Archeologico Neapolis�, ha coordinato e attuato (1999-2003), per conto dell�ONU, un progetto di cooperazione allo sviluppo denominato �PDHL Tunisia� nella regione mineraria di Gafsa. Socio onorario dell�associazione �Sociedad Italiana de San Jos� (Uruguay), ha pubblicato diversi lavori, tra i quali Guspini fra cronistoria e immagini (Trois, Cagliari 1992) e Guspini � Montevecchio (S�Alvure, Oristano 1995). Attualmente � consigliere della Regione Autonoma Sardegna.

 

indietro

 

Guspini.Net è realizzato e gestito dalla AEON di Carboni G.B. Guspini (Medio Campidano) Sardegna